Un cucciolo per amico: qual è il migliore per il tuo bambino?

By maggio 13, 2013 In famiglia No Comments
Sarabanda - Un cucciolo per amico!

Avere un cucciolo, si sa, è il desiderio di molti bambini e rappresenta un momento molto importante per la crescita.

Il rapporto con un animale domestico, infatti, può insegnare a tuo figlio cose importanti, come ad esempio prendersi cura di un altro essere vivente,  imparare a conoscere la “diversità” e a rispettare le esigenze e gli spazi degli altri.

Tuttavia, prima di accogliere un animale in casa occorre riflettere attentamente perché, che sia un cane, un gatto o un coniglio, la cura e le responsabilità derivanti dal nuovo arrivato, ricadranno principalmente su di te.

Gatti-e-bambini-amicizia-rapporto-profondo
Se decidi comunque che è arrivato il momento di allargare la famiglia e far vivere questa nuova avventura al tuo bambino, puoi rendere più serena fin da subito la convivenza con l’animale scelto seguendo questi  cinque semplici consigli:

    • Scegli l’animale più adatto a te e al tuo bambino.
      Decidere quale animale si adatti meglio al tuo stile di vita è molto importante per partire subito col piede giusto. Nella tua valutazione tieni conto, ad esempio, delle tue abitudini e delle caratteristiche del tuo bambino, così come dello spazio e del tempo che hai a disposizione per il nuovo arrivato: se corri tutto il giorno fra ufficio, scuola, palestra e lezioni di inglese, adottare un cane che ha bisogno di compagnia e lunghe passeggiate più volte al giorno, potrebbe non essere la scelta migliore per voi.
    • Insegna al tuo bambino a trattare il nuovo arrivato con rispetto.
      Che sia un cane o canarino, insegnare a tuo figlio ad avere un atteggiamento tranquillo, a non urlare o tirare il pelo e a lasciarlo tranquillo quando mangia, dorme o ha bisogno di stare da solo, eviterà situazioni di conflitto.

Cani-e-bimbi-piccoli-grandi-amici

      • Responsabilizza il tuo bambino.
        Chiedigli di aiutarti a prendersi cura dell’animale assegnandogli piccoli compiti, come per esempio riempiere quotidianamente la ciotola dell’acqua. Adatta le responsabilità all’età di tuo figlio: non chiedergli troppo, ma fai in modo che si occupi con costanza dei suoi compiti. E anche se tuo figlio è un bambino tranquillo, ricordati di sorvegliarlo sempre mentre gioca con il cucciolo, per evitare tensioni.
      • Abitua i più piccoli ad alcune semplici norme igieniche.
        Insegnargli a lavarsi le mani dopo aver giocato con l’animale, ad utilizzare stoviglie “ad hoc” per dargli la pappa, a pulire frequentemente i materiali che entrano in contatto con il cucciolo, la lettiera del gatto o la vasca dei pesci, ti eviterà continue preoccupazioni sulle interazioni fra il tuo bambino e  il nuovo animale.

bambini-cani-precauzioni-benefici-quale-gestione

    • Fai in modo che il tuo animale sia sempre ben curato.
      Portalo periodicamente dal veterinario e segui le profilassi mediche del caso. Ricorda che il veterinario è una figura importante anche quando hai bisogno di aiuto: se convivi con un animale – cane o gatto, in particolare – che manifesta diffidenza o problematiche confronti dei bambini, potrà indicarti un consulente esperto in grado di aiutarti con il suo comportamento.

E ricorda sempre che, se vissuta nel modo giusto, l’amicizia con un cane o un altro animale, è un ricordo che resterà indelebile nella mente e nel cuore del tuo bambino e lo aiuterà ad essere un adulto più attento agli altri e responsabile 🙂